Ucraina Connection

25/01/2023

Male non fa sapere la verità delle cose, ieri Mario Giordano di Fuori dal Coro è stato censurato, sulla questione protesta dei familiari e amici di chi sta' morendo causa iniezione forzata ovvero "Gli Invisibili".

Oggi un nuovo scandalo, guarda caso dall'Ucraina e ve lo spiega l'autore di questo articolo Daniele dell'Orco.

Primi arresti soldi in casa del Vice Ministro
Primi arresti soldi in casa del Vice Ministro

ANCORA UCRAINA CONNECTION : MA LO SAPEVAMO DA SEMPRE CHE L'UCRAINA E' LO STATO PIU' CORROTTO DEL PIANETA. Cibo per l'esercito pagato il 250% per intercettare fondi occidentali: in Ucraina è esploso il "vettovagliamento-gate".

In Ucraina è esploso il più grande scandalo di corruzione da febbraio 2022 ad oggi. Eppure si fa molta fatica a trovarne traccia qui.

È paradossale perché riguarda i soldi occidentali e perché a sollevarlo è stato un reporter ucraino, Yuriy Nikolov, del progetto anticorruzione Nashi Groshi

Anche un gruppo di hacker russi, JockerDPR, ha diffuso dei documenti in rete. 

Ma a quanto pare la faccenda non interessa solo a noi che quei soldi li spediamo.

In sostanza il Ministero della Difesa dell'Ucraina è accusato di acquistare vitto gonfiando le spese da due a tre volte rispetto ai negozi al dettaglio di un comune supermercato di Kiev. Siccome il 1 gennaio è stato firmato un contratto per l'acquisto di beni alimentari da 360 milioni per tutto il 2023, e siccome sono soldi occidentali, si capisce bene che solo per questo appalto ballano centinaia di milioni. E considerando che il Ministero della Difesa è il maggior ente appaltatore statale del Paese e che tra armi, soldi e assistenza varia muove decine di miliardi l'anno, la questione dovrebbe essere di una certa importanza. 

Tra le spese portate come esempio, un chilo di patate, nei supermercati ucraini può essere acquistato per otto grivne (moneta locale), mentre il dipartimento della difesa lo acquista a 22. Le uova, divenute note perché sono comparsi molti meme del Ministro Reznikov con la faccia da uovo, sono state acquistate a 17 grivna ciascuna, mentre sullo scaffale costano 7. Allo stesso modo, la carne è un terzo più costosa, la verza idem. Ecc.. Ecc.. .

Il Dipartimento di Stato ha definito il materiale manipolato e fuorviante, volto a mettere in cattiva luce il Ministero proprio nei giorni del vertice di Ramstein e del dibattito sulla fornitura di tank occidentali a Kiev. Ha anche promesso di rivolgersi alla SBU non per indagare internamente, ma per condurre un'indagine sulla diffusione di informazioni deliberatamente "false" che "danneggiano gli interessi della difesa dell'Ucraina in tempi di legge marziale".

Poiché gli scandali hanno già riguardato vari Ministeri, vari appalti e vari contratti coperti da segreto militare, sarebbe il caso che i contribuenti chiedano chiarezza, e che esattamente come per la fornitura di armi ci fossero dei controlli fatti decentemente.

Tecnicamente parlando, questa rapina non è ancora stata commessa, visto che stando ai contratti la merce viene pagata a 30 giorni. 

Ci sarebbe dunque tempo per correggere i prezzi. Forse.

Ma il punto è che il Ministero della Difesa nel periodo della guerra ha beneficiato di una grande indulgenza negli appalti, senza che vengano osservate le già evasive leggi sugli appalti, per non rivelare segreti militari e per poter effettuare rapidamente gli acquisti senza dover aspettare mesi per fronteggiare eventuali contestazioni o proposte da sottoporre.

È chiaro che in situazioni simili possano esserci funzionari del Dipartimento della Difesa che abbiano colto questa indulgenza come un'opportunità per organizzare truffe facendo nascere a nulla società di comodo che fanno da fornitori, con un capitale sociale ridicolo da 20 dollari, e con a capo ci sarebbero ex pezzi grossi di uno dei dipartimenti militari del Ministero della Difesa.

 Sono nate apposta per negoziare contratti simili, visto che nell'anno fiscale 2022 i beni venivano comunque forniti, ma difatti la merce veniva pagata meno della metà. Evidentemente, visto il tourbillon improvviso capitato a febbraio dello scorso anno, non c'era stato tempo per negoziare rubando e si è iniziato ad organizzare sistemi per farsi trovare pronti ad intercettare denaro dell'Occidente a partire dal 2023. Il presidente Zelensky ha promesso punizioni severe

Non ha specificato se contro i colpevoli, visto che i Ministeri interessati (anche quello dell'Energia e delle Infrastrutture per ora) hanno negato coinvolgimento, o se contro gli autori delle indagini

Sarebbe tragicomico, visto che tutti i nemici della Russia hanno sempre accusato Putin di adottare questo modus operandi contro gli autori di documenti scomodi, Navalny in primis. 

Nelle prossime ore, comunque, qualche testa in Ucraina salterà. Vedremo di chi. Ma, ad ogni modo, sarebbe il caso che qui se ne iniziasse a parlare.

Daniele dell'Orco

E noi ne parliamo, perché a stare zitti si diventa complici e siccome i danari sono anche nostri, è meglio parlarne e non censurare chi, dell'informazione ne fa una cosa seria come ad esempio Mario Giordano..

Posts recenti nel nostro blog

Non perderti le novità!

Reggio Calabria sulla sponda continentale dello stretto è sicuramente una delle città metropolitane più belle d'Italia.

Male non fa sapere la verità delle cose, ieri Mario Giordano di Fuori dal Coro è stato censurato, sulla questione protesta dei familiari e amici di chi sta' morendo causa iniezione forzata ovvero "Gli Invisibili".

Mentre l'Unione Europea, si prostra al pseudo aiuto degli USA, per i rifornimenti di gas. Sulla gestione del caro-energia, non solo insufficiente, ma ridicolo e inattuabile, i tedeschi come i francesi decidono di prendere strade diverse, ma contrarie a quello che ci hanno fatto intendere in sede CEE sino al momento, con i progetti Green....